Area riservata

Logo web naz

Seguici su FaceBook

IN-CONTRO TE

L'inclusione è... questione di sguardi!

IN-CONTRO TE

In occasione della Settimana dell’Accoglienza, i giovani adulti del Cresciamo Insieme hanno proposto un laboratorio di scoperta e sperimentazione di sé nell' incontro con l'altro rivolto a un gruppo di 11 bambini dagli 8 ai 10 anni.

Il laboratorio si è svolto in tre momenti:

-       la condivisione di un video realizzato dai giovani del Centro che, attraverso fotografie accompagnate dal testo,  ha raccontato il loro percorso di crescita al Paese di Oz dalle terapie abilitative alle attività educative;

-       la lettura del racconto "La bambina che parlava con le mani" di Concetta Rundo per riflettere sul significato della parola:" in-contro"

-       il gioco delle "Statue in Movimento" per  condividere  la rappresentazione dei modi possibili di in-contro con l'altro.

L'obiettivo è stato quello di sperimentare insieme quanto nella relazione con l'altro  il linguaggio corporeo  incida nell'essere vissuti come accoglienti o meno.

Dopo il laboratorio i giovani del Centro hanno raccontato l’esperienza in un piccolo libricino, che poi hanno fatto avere ai bambini. Di seguito il loro elaborato:

Il laboratorio

Quando sono arrivati i bambini ci siamo presentati e abbiamo mostrato il nostro centro: il Cresciamo Insieme.

Li abbiamo accompagnati nella "stanza Lim" dove abbiamo proiettato un video dove si vedevano i nostri cambiamenti e il nostro percorso.

Abbiamo letto un libro sul tema dell’accoglienza che raccontava di una “Bambina che parlava con le mani” e abbiamo fatto delle domande per discutere insieme sul tema del libro: essere diversi e accettare le diversità.

Appena finito il libro abbiamo fatto un gioco delle statue: un gruppo di bambini faceva le statue, un altro gruppo muoveva le statue e un terzo gruppo sceglieva le emozioni che provavano le statue.

Appena finito il gioco abbiamo lasciato un nostro caro pensiero: abbiamo preparato un cuore fatto con il fimo diviso in tante parti, come un puzzle, per regalo ai bambini come simbolo dell'accoglienza. Alla fine abbiamo fatto un piccolo rinfresco per tutti!

I pensieri

E: “Per me è stata un’esperienza molto importante e accogliente per tutti. Io sto facendo un percorso alla scuola materna. Noi siamo molto soddisfatti di avervi comunicato quello che facciamo al Cresciamo Insieme e di avervi visti molto interessati.”

R: “Mi ha colpito di più quando avete visto il video e sono rimasta senza parole… ero un po’ commossa di avermi vista.”

M: “È stato bello stare in vostra compagnia, mi è piaciuto il rinfresco con voi.”

L: “Fare il laboratorio con voi è stato bello. Mi è piaciuto fare le statue in movimento e pensare alle emozioni, collaborare con voi, fare attività con voi. All’inizio ero timido perché l’emozione era forte, presentare davanti a tutti non è facile.”

S: “Mi è piaciuto stare con voi in compagnia e mi è piaciuto il gioco delle statue in movimento, mi è piaciuto fare la statua è stato divertente, mi è piaciuto discutere del tema dell’accoglienza.”

A: “Mi è piaciuto tanto il gioco delle statue con voi, nel pomeriggio sono stata bene. A me piacciono i bambini, ho fatto una esperienza di stage all’ asilo nido. Spero di fare un’altra esperienza con voi.”

G: “Mi è piaciuto organizzare il laboratorio con i miei amici però mi sarebbe piaciuto tanto partecipare al laboratorio con voi. Spero che si possa rifare l’esperienza.” 

L'entusiasmo e le emozioni condivise durante il Laboratorio hanno portato i giovani del Centro a pensare di riproporre l'esperienza in occasione dell' "Open Day" di Anffas Trentino Onlus che si terrà mercoledì 28.03.2018 (dalle 16.30 alle 18.00).

Per informazioni 0461.931818 o cresciamoinsieme@anffas.tn.it

Galleria immagini