Area riservata

Logo web naz

Seguici su FaceBook

150mila euro di solidarietà

La consegna alla sede del consorzio delle cooperative di consumo.

150mila euro di solidarietà

Il centoventesimo di fondazione di Sait è stata occasione per fare memoria storica ma, soprattutto, è stata occasione per promuovere due iniziative di particolare significato e sostanza.

La prima a vocazione sociale “con l’obiettivo di restituire al territorio parte dei risultati raggiunti destinando il 5% dell’incasso delle giornate del 25, 26 e 27 novembre scorsi all’acquisto di tre pulmini attrezzati per Anffas Trentino onlus”.

Oggi pomeriggio la sede di Sait ha ospitato la cerimonia di consegna di quanto ricavato: un assegno di 150 mila euro che, Roberto Simoni, presidente del consorzio delle cooperative di consumo trentine, ha affidato nelle mani di Luciano Enderle, presidente di Anfass.

“Siamo molto legati alle associazioni di volontariato e alle onlus che operano sul nostro territorio - ha detto Simoni – La scelta voluta dal nostro consiglio di amministrazione di Sait è stata di premiare una associazione che, da anni, svolge una attività insostituibile sull’intero territorio della nostra provincia. E la nostra scelta è stata indirizzata ad Anffas Trentino onlus. L’iniziativa ha raccolto la partecipazione dei soci e clienti consumatori della cooperazione di consumo che hanno contribuito con il 5% della loro spesa a questa iniziativa”.

Soddisfatto il presidente di Anffas Trentino onlus, Luciano Enderle. “Famiglia Cooperativa e Anffas sono luoghi di vita e di incontro – ha osservato - Luoghi di socializzazione per tutti, dagli adulti ai bambini, dai giovani agli anziani. In Anffas, così come alla cooperativa di consumo, ognuno è importante. Si sono poste, entrambe, come presidio solidale a servizio dei bisogni, in quanto non forniscono solo servizi e beni, ma costruiscono comunità con la mission comune di radicare famiglie sul territorio.  Entrambe hanno creato modelli organizzativi e di sviluppo che fungono ancora oggi da esempio.  Entrambe portano nel Dna la parola famiglia”.

Il presidente Enderle era accompagnato dalla vicepresidente Frida Rossaro e dai consiglieri Gabriella Zanolli e Claudio Valle. Per Sait ha partecipato all’evento anche il direttore generale Luca Picciarelli.

Il direttivo di Anffas Trentino onlus ha voluto dimostrare la propria gratitudine con un’opera (titolo: intrecci solidali) realizzata dai ragazzi che frequentano il Centro di Corso Buonarroti a Trento. L’opera raffigura “una rete che rappresenta la comunità, il territorio. Uno spazio a misura di tutti, dove i rapporti umani possono essere autentici e profondi, dove le solitudini e le fragilità di oggi incontrano una alternativa forte di speranza”.

Ricordiamo che, la seconda iniziativa promossa in occasione del centoventesimo di fondazione di Sait, è in corso e si concluderà a fine anno.

E’ l’operazione commerciale che consente ai clienti, fino al 31 dicembre prossimo, di vincere 120 tessere precaricate ognuna di 1000 euro attraverso una lotteria degli scontrini di almeno 15 euro di spesa (e multipli). Tecnicamente, occorrerà “giocare” lo scontrino sul sito www.laspesainfamiglia.coop e scoprire subito se si è vinto uno dei tre premi giornalieri da 1000 euro. In caso di esito negativo, ci sarà una seconda possibilità di vincere il buono spesa con estrazione finale.

 

A cura dell'ufficio stampa FT Coop

Galleria immagini